Show simple item record

dc.contributor.authorFERRARA, Pasquale
dc.date.accessioned2014-09-03T12:13:25Z
dc.date.available2014-09-03T12:13:25Z
dc.date.issued2014
dc.identifier.citationItalianieuropei, 2014, No. 4, pp. 145-150en
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/1814/32371
dc.description.abstractLa questione ucraina segna una fase critica dei rapporti fra Unione europea e Russia e riflette la contrapposizione tra due concezioni profondamente diverse delle relazioni internazionali, l’una deliberativa e integrativa, l’altra asimmetrica e fondata sulle aree di influenza. Essa, tuttavia, non rappresenta l’inizio di una nuova guerra fredda; costituisce, piuttosto, un aspetto della transizione di potere a livello mondiale, in cui l’Eurasia gioca un ruolo cruciale. Gli Stati Uniti dovranno rivolgere, inaspettatamente, una rinnovata attenzione al continente europeo, mentre l’UE dovrà riformulare in termini più strategici e di lungo periodo il suo approccio nei confronti dei paesi del partenariato orientale.en
dc.language.isoiten
dc.relation.ispartofItalianieuropeien
dc.relation.urihttp://www.italianieuropei.it/it/italianieuropei-4-2014/item/3404-geocultura-vs-geopolitica-lue-la-russia-e-il-partenariato-orientale.htmlen
dc.rightsinfo:eu-repo/semantics/openAccessen
dc.titleGeocultura vs. geopolitica? : L'UE, la Russia e il partenariato orientaleen
dc.typeArticleen
dc.identifier.startpage145
dc.identifier.endpage150
dc.identifier.issue4en
dc.identifier.issue4


Files associated with this item

FilesSizeFormatView

There are no files associated with this item.

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record